Astenia


Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Astenia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM728.87 (728.9 780.79 )
ICD-10R53
MeSHD001247
MedlinePlus003174

L'astenia (dal greco ἀσθένεια asthèneia, "mancanza di forza") è un sintomo che consiste nella riduzione di energia dell'individuo colpito, comparendo come fatica persistente e fuori luogo, ed esauribilità del muscolo. Si manifesta in numerose condizioni morbose, sia fisiche (quali anemie, epatiti virali, disturbi metabolici, miopatie, malattie neuromuscolari, cardiopatie, patologie della tiroide, influenza stagionale, ecc.) sia psicologiche (ad es. depressione).

Indice

Caratteristiche


A differenza della fisiologica stanchezza, che compare in seguito a un certo carico di lavoro, l'astenia è presente anche in condizioni di riposo, pur potendo essere aggravata dallo sforzo[1]. Tradizionalmente si distinguono due tipi di astenia: quella muscolare o miastenia (oggi rientrante a volte nella categoria dell'ipostenia) e quella nervosa o nevrastenia. La prima riconosce più frequentemente cause organiche (ad esempio diabete mellito, anemia grave, ipotiroidismo o ipertiroidismo, iperaldosteronismo, malattia di Addison, miopatia, malattia di Lyme, paralisi periodica familiare, ipovitaminosi, malnutrizione, sindromi da malassorbimento) o emodinamiche (ipotensione arteriosa, anche indotta da farmaci, o ipotensione ortostatica). Al contrario l'astenia nervosa, caratterizzata da sensazione generale di debolezza associata spesso ad ansia o depressione, può essere più facilmente costituzionale o legata a carenza di potassio e magnesio; può anche far parte di malattie della psiche come il disturbo bipolare dell'umore o del sistema nervoso centrale come la paralisi progressiva[1] .

Note


  1. ^ a b Ranuccio Nuti, Angelo Caniggia, 2, in Metodologia clinica, 8ª ed., Torino, Minerva medica, 2002, pp. 34, ISBN 88-7711-410-X.

Voci correlate


Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàThesaurus BNCF 4862  · LCCN (ENsh85008856  · BNF (FRcb11934845m (data)









Categorie: Sintomi




Data: 10.11.2021 06:20:21 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.