Difensore (calcio) - it.LinkFang.org

Difensore (calcio)




È definito difensore il calciatore con il compito principale di proteggere la squadra dall'offensiva avversaria.

Indice

Ruolo e caratteristiche


I difensori vengono schierati davanti al portiere formando una linea retta, parallela al fondo del terreno di gioco.[1] Essi vengono prevalentemente incaricati di oppore resistenza agli attacchi della squadra avversaria, agendo in marcatura sugli attaccanti e conquistando il pallone per favorire la ripartenza.[2] Lo schieramento può prevedere la marcatura di un singolo elemento oppure il controllo di una determinata porzione di campo, tattiche note rispettivamente come «difesa a uomo» e «difesa a zona».[3]

Le caratteristiche principali del difensore sono le qualità fisiche e tecniche, l'abilità in fase di contrasto e marcatura, la capacità nel gioco aereo e la "pulizia" nell'intervento, per non commettere fallo.[4] È inoltre necessario un adeguato senso della posizione, per effettuare correttamente la diagonale e applicare la trappola del fuorigioco.[1]

Evoluzione e posizioni


L'evolversi del calcio ha comportato vari mutamenti nel ruolo difensivo, trasformandolo da iniziale «baluardo» a costruttore del gioco.[1] Oltre ad occuparsi della marcatura, i difensori possono spingersi in avanti — per esempio in occasione di calci piazzati — per sfruttare le proprie doti nel cercare la via del gol.[1]

Terzino

È detto anche difensore laterale, giocando in corrispondenza della fascia esterna.[1] Inizialmente incaricati di marcare le ali avversarie — sul lato opposto rispetto al proprio —[1] i terzini hanno poi conosciuto un'evoluzione[5], per mezzo di tattiche e schieramenti che ne prevedevano l'avanzamento a centrocampo oppure il supporto all'azione offensiva con inserimenti e cross.[6]

In tal senso — dal punto di vista storico — l'impiego del terzino in fase d'attacco va ricondotto al cosiddetto «fluidificante»[7], ovvero ad un laterale (solitamente di fascia sinistra) capace di proporsi in avanti grazie alla fisicità e alla velocità.[1]

Stopper

Definito anche difensore centrale, è posto nel mezzo della retroguardia.[1] Originariamente preposto alla marcatura del centravanti avversario[8], divenne in seguito un punto di riferimento per il reparto.[1] In determinati moduli — per esempio in un terzetto difensivo — può inoltre agire da regista arretrato, comandando i movimenti della difesa e curando l'impostazione del gioco.[9]

Libero

È un difensore sollevato dai tradizionali compiti di marcatura, muovendosi in posizione più arretrata rispetto ai compagni e contrastando eventuali avversari sfuggiti al loro controllo.[1] Il progressivo abbandono della difesa a uomo, in favore di quella a zona, ha comportato una graduale rinuncia al ruolo[1]: la circostanza va ascritta allo schieramento arretrato rispetto a terzini e centrali, che complicherebbe l'applicazione del fuorigioco.[10]

Le mansioni di organizzazione della retroguardia e di impostazione del gioco, proprie del ruolo, sono talvolta affidate al centrale difensivo.[10][9]

Note


  1. ^ a b c d e f g h i j k Mario Corte, Il manuale del goal, Lapis Editore, 2009, p. 141, ISBN 9788878741355.
  2. ^ Riccardo Zanola e Mirko Saggiorato, Lavagnette – Le transizioni difensive , su rivistaundici.com, 9 febbraio 2016.
  3. ^ Fabio Barcellona, Difendere a uomo o a zona , su ultimouomo.com, 4 novembre 2016.
  4. ^ Lorenzo Santucci, L'ultimo baluardo , su rivistacontrasti.it, 17 aprile 2017.
  5. ^ Alfonso Fasano, La nuova frontiera dei terzini , su rivistaundici.com, 17 ottobre 2016.
  6. ^ Andrea Schianchi, Gli esterni di centrocampo sono terzini , in La Gazzetta dello Sport, 16 giugno 2011.
  7. ^ Francesco Lisanti, Come si attacca con i terzini in Serie A , su ultimouomo.com, 30 novembre 2017.
  8. ^ Maurizio Crosetti e Licia Granello, Il centravanti e lo stopper, avanti con lo show , in la Repubblica, 9 febbraio 1992, p. 36.
  9. ^ a b Daniele Adani, Teoria e tecnica del difensore centrale , su rivistaundici.com, 20 dicembre 2016.
  10. ^ a b Flavio Fusi, Tornerà mai il libero? , su ultimouomo.com, 15 luglio 2017.

Voci correlate


Altri progetti










Categorie: Terminologia calcistica








Data: 20.05.2020 12:09:17 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-by-sa-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.