Classe Ninfe


(Reindirizzamento da Galatea_(A_5308))
Classe Ninfe
Nave Galatea
Descrizione generale
TipoNave idro-oceanografica
CostruttoriIntermarine
CantiereIntermarine di Sarzana
Entrata in servizio10 gennaio 2002
Caratteristiche generali
Dislocamentoa pieno carico: 415
Lunghezza39,21 m
Larghezza12,6 m
Pescaggio2,5 m
Velocità13 nodi (24 km/h)
Autonomia1.700 miglia (3.150 km) alla velocità di 13 nodi
Equipaggio31
voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Ninfe della flotta della Marina Militare italiana è costituita da due unità utilizzate per attività idro-oceanografiche, che portano il nome di ninfe della mitologia.

Le due unità sono state costruite nel cantiere Intermarine di Sarzana e consegnate alla Marina Militare nella stessa giornata del 10 gennaio 2002.

Dal punto di vista dell'organico le due unità dipendono dal Dipartimento militare marittimo dell’Alto Tirreno di La Spezia, mentre dal punto di vista tecnico fanno capo all'Istituto Idrografico della Marina di Genova.

Indice

Caratteristiche


Le navi della classe sono caratterizzate da una struttura a catamarano e sono interamente realizzate in materiale composito FRP (Fibre Reinforced Plastic) di cui è specializzato il cantiere in cui le imbarcazione sono state costruite. Il loro impiego consiste principalmente in attività di raccolta di dati realizzata tramite:

Tutti i dati raccolti vengono controllati ed elaborati direttamente a bordo tramite l'utilizzo di software dedicati. Tali rilievi, dopo un'ulteriore verifica da parte dell'Istituto Idrografico della Marina, sono finalizzati all'aggiornamento e alla produzione di cartografia nautica cartacea ed elettronica sia di tipo militare che civile, corredata di informazioni aggiuntive utili per la navigazione sicura, e alla generazione di database oceanografici per uso scientifico.

Unità


Galatea (A 5308)

Nave Galatea (identificativo A 5308) porta il nome della ninfa Galatea. il suo motto è "Felix Galatea vivas".

Aretusa (A 5304)

Nave Aretusa (identificativo A5304) porta il nome della ninfa Aretusa. Il motto dell'unità è "Arethusa undis prospicit". In passato il nome era stato assegnato ad una torpediniera della Regia Marina della classe Spica che dopo aver preso parte alla seconda guerra mondiale nel dopoguerra fu tra le unità che in base alle clausole del trattato di pace all'Italia venne concesso di mantenere prestando servizio fino al disarmo avvenuto nel 1958, dopo che nell'ultima parte della sua vita operativa venne riclassificata corvetta con il distintivo ottico F 556.

Voci correlate


Altri progetti


Collegamenti esterni











Categorie: Classi di navi supporto | Navi costruite dalla Intermarine | Navi da ricerca




Data: 28.11.2020 04:33:53 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.