Giovanni Sigismondo di Brandeburgo


Giovanni Sigismondo di Brandeburgo
Giovanni Sigismondo di Brandeburgo
Principe Elettore di Brandeburgo
In carica 18 luglio 1608 –
23 dicembre 1619
Predecessore Gioacchino Federico
Successore Giorgio Guglielmo
Duca di Prussia
In carica 28 agosto 1618 –
23 dicembre 1619
Predecessore Alberto Federico
Successore Giorgio Guglielmo
Trattamento Sua Altezza Serenissima
Nascita Halle an der Saale, 8 novembre 1572
Morte Berlino, 23 dicembre 1619
Luogo di sepoltura Duomo di Berlino
Casa reale Hohenzollern
Padre Gioacchino III Federico di Brandeburgo
Madre Caterina di Brandeburgo-Küstrin
Consorte Anna di Prussia
Figli Giorgio Guglielmo
Anna Sofia
Maria Eleonora
Caterina
Gioacchino Sigismondo
Religione Luteranesimo, poi Calvinismo
Firma

Giovanni Sigismondo di Hohenzollern, in tedesco Johann Sigismund (Halle an der Saale, 8 novembre 1572Berlino, 23 dicembre 1619), fu Principe-elettore di Brandeburgo.

Egli inoltre ricoprì il ruolo di Duca di Prussia.

Indice

Biografia


Giovanni Sigismondo era nato a Halle an der Saale, figlio di Gioacchino III Federico di Brandeburgo, e della sua prima moglie Caterina di Brandeburgo-Küstrin. Egli succedette al padre come Margravio di Brandeburgo nel 1608.

Giovanni Sigismondo viaggiò da Königsberg a Varsavia, dove il 16 novembre 1611 rese omaggio a Sigismondo III Vasa, re di Polonia (il Ducato di Prussia era un feudo polacco, all'epoca).

Egli diede la Signoria di Castrop al suo maestro e tutore, Carl Friedrich von Bordelius. Giovanni Sigismondo ricevette i territori di Cleves, Mark, e Ravensberg grazie al Trattato di Xanten del 1614. Egli succedette al suocero Alberto Federico come Duca di Prussia nel 1618, ma morì l'anno successivo.

Matrimonio


Sposò, il 30 ottobre 1594, Anna di Prussia (3 luglio 1576-30 agosto 1625), figlia di Alberto Federico di Prussia. La coppia ebbe otto figli:

Altri progetti


Collegamenti esterni


Predecessore Principe Elettore di Brandeburgo Successore
Gioacchino III 1608-1619 Giorgio Guglielmo
Predecessore Arci-ciambellano del Sacro Romano Impero Successore
Gioacchino III 1608-1619 Giorgio Guglielmo
Predecessore Duca di Cleves, Conte di Mark, Conte di Ravensburg Successore
Giovanni Guglielmo di Jülich-Kleve-Berg 1614-1619 Giorgio Guglielmo
Predecessore Duca di Prussia
Vassallo della Polonia
Successore
Alberto Federico 1618-1619 Giorgio Guglielmo
Controllo di autoritàVIAF (EN122089820  · ISNI (EN0000 0001 1702 2546  · LCCN (ENnr97037358  · GND (DE117677337  · BNF (FRcb13496662s (data)  · CERL cnp00391066  · WorldCat Identities (ENlccn-nr94039618









Categorie: Nati nel 1572 | Morti nel 1619 | Nati l'8 novembre | Morti il 23 dicembre | Nati a Halle (Saale) | Morti a Berlino | Casa Hohenzollern | Duchi di Prussia | Elettori di Brandeburgo | Principi di Brandeburgo | Sepolti nel Duomo di Berlino




Data: 12.05.2021 02:25:06 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.