Han Fei


Han Fei[1], noto anche come Han Fei Zi (韓非子) (韓非T, Hán FēiP; ... – 233 a.C.), è stato un filosofo e funzionario cinese vissuto alla fine del periodo dei regni combattenti.

Indice

Biografia


Fu uno dei maggiori teorici della corrente di pensiero del legismo (法家, Fǎjiā).

Discendente da una nobile famiglia originaria dello stato di Han, Han Fei si formò culturalmente grazie alle lezioni del maestro filosofo confuciano Xunzi, dal cui pensiero prese le distanze, poiché fu attratto dalle correnti che attribuivano il controllo dell'intero Universo alla legge naturale, il dao, e ogni elemento della realtà al de.[2]

Han Fei sostenne che l'ordine e la prosperità possono essere garantiti solo da uno stato forte, quasi totalitario, che doveva essere governato tramite una struttura inflessibile di leggi e non sulla morale e la comprensione.[3] Una delle caratteristiche di questo sistema legislativo era il sistema di punizioni e di ricompense da attribuire all'individuo. Il suo pensiero ha ispirato la politica autoritaria di Qin Shi Huang, il "Primo Imperatore della dinastia Qin".

Han Fei ebbe vari conflitti con il ministro Li Si, a cui rimproverava la sua umile origine ed il passato non proprio ineccepibile e come conseguenza di questi dissidi venne arrestato con l'accusa di congiura di corte. Non riuscendo ad ottenere un'udienza per potersi difendere, si suicidò.[3]

Il trattato da lui redatto è noto con il nome di Han Feizi.

Note


  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Han" è il cognome.
  2. ^ Han Fei , in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 29 novembre 2015.
  3. ^ a b Le Muse, De Agostini, Novara, 1965, vol. 5 p. 470

Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàVIAF (EN41969338  · ISNI (EN0000 0001 2129 8609  · LCCN (ENn81082486  · GND (DE118545531  · BNF (FRcb12067873s (data)  · NLA (EN36605890  · CERL cnp01356196  · NDL (ENJA00417688  · WorldCat Identities (ENlccn-n81082486









Categorie: Filosofi cinesi | Funzionari cinesi | Filosofi del III secolo a.C. | Morti nel 233 a.C.




Data: 06.10.2021 08:15:16 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.