Titolo (giornalismo)


(Reindirizzamento da Headline)

Il titolo, nel giornalismo, indica un micro-testo che ha la funzione di presentare al lettore i contenuti essenziali di una notizia. Componente fondamentale dell'articolo, il titolo domina e introduce il pezzo. A livello tipografico è evidenziato rispetto al testo: appare in un corpo più grande.

Indice

Struttura e funzione


Il titolo deve anticipare la notizia, senza esaurirla. Deve attirare l'attenzione del lettore, che poi acquisirà tutti i dettagli del fatto leggendo l'articolo. Il titolo prepara il lettore all'articolo.

Ogni titolo ha una struttura che comprende:

Ogni giornale utilizza questi elementi in totale autonomia per cui, passando da un giornale all'altro, si possono incontrare diverse combinazioni di questi elementi fondamentali.

In un quotidiano di livello nazionale, ciascun caposervizio scrive i titoli del proprio settore, mentre il redattore capo e il direttore scrivono i titoli della prima pagina. I quotidiani locali prevedono la figura del redattore titolista.
In una rivista, dove i pezzi scritti dai collaboratori sono spesso più numerosi di quelli scritti in redazione, il discorso è diverso: è necessaria la presenza di un gruppo ristretto di giornalisti che si occupi di scrivere tutti i titoli del periodico, in maniera che abbiano uno stesso ritmo e un'omogeneità di stile.[1]

Caratteristiche


Se l'attacco dell'articolo contiene, in un'efficace sintesi, le risposte alle 5 domande fondamentali della scrittura di una notizia, per fare il titolo viene scelta quella dominante. Nella scelta, il giornalista deve preferire la domanda capace di destare più curiosità o emozione.

Schema classico

Nel suo schema classico, la pagina di un giornale è strutturata in: apertura (in alto a sinistra); spalla (in alto a destra), centropagina, taglio medio e taglio basso. Il titolo di ciascuno di essi è presentato al lettore con un corpo diverso, in maniera che egli lo identifichi facilmente. Il corpo dell'apertura è sempre il maggiore, seguito da quello della spalla. Quello del taglio basso è il minore.

Spesso si utilizza, nella stessa pagina, un carattere tipografico diverso per ogni titolo. Ad esempio, per un fatto di cronaca nera si sceglie un carattere senza grazie, mentre per una notizia di cultura (o di moda) si utilizza un carattere bodoniano.

A causa dei vincoli di spazio imposti dalle regole tipografiche, i redattori scelgono preferibilmente titoli in stile compresso e telegrafico. Nella lingua inglese i titoli spesso omettono le forme del verbo "essere" e gli articoli ed usano l'infinito per il tempo futuro: non vengono praticamente usati altri tempi verbali, ad eccezione del presente indicativo.

Anche le congiunzioni sono spesso escluse dai titoli. Ad esempio, la congiunzione "e" è spesso sostituita da una virgola.

Molti titoli hanno contrazioni e abbreviazioni: negli Stati Uniti, ad esempio, Pols (per "politici"), Dems (per "Democratici"), GOP (per il Partito Repubblicano, dal soprannome "Grand Old Party"), nel Regno Unito, Lib Dems (per i Democratici Liberali), Tories (per il Partito Conservatore). Alcuni periodici hanno nel titolo un proprio stile distintivo, come ad esempio la rivista d'intrattenimento "Variety" e, in Italia, il quotidiano "Il Manifesto".

Nuova tendenza

A partire dagli anni 2000 si è affermata una nuova maniera di comporre il titolo. Esso non è più creato in maniera classica, ma puntando sull'elemento più emotivo della notizia e utilizzando poi il catenaccio per sintetizzare la notizia (cioè come titolo vero e proprio). Il titolo indica un'emozione (o un tema), più che descrivere un fatto. Il contenuto della notizia è trasferito nelle righe di catenaccio.[1]

Note


  1. ^ a b G. Benzoni, S. Scaglione, Fare giornalismo, Thema editore, Bologna, 1993.

Bibliografia


Voci correlate


Collegamenti esterni











Categorie: Giornalismo




Data: 29.11.2020 04:15:35 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.