Heinrich Graf von Lehndorff-Steinort - it.LinkFang.org

Heinrich Graf von Lehndorff-Steinort




Heinrich Ahasverus Graf von Lehndorff-Steinort
NascitaHannover, 22 giugno 1909
MorteBerlino, 4 settembre 1944
Cause della morteimpiccagione
Dati militari
Paese servito Germania nazista
voci di militari presenti su Wikipedia

Heinrich Ahasverus Graf von Lehndorff-Steinort (Hannover, 22 giugno 1909Berlino, 4 settembre 1944) è stato un militare tedesco che prese parte all'attentato a Hitler del 20 luglio 1944.

Indice

Biografia


Lehndorff nacque ad Hannover, in Germania, e studiò economia e gestione aziendale a Francoforte sul Meno.[1] Nel 1936, assunse la gestione della tenuta di famiglia di Sztynort, nella Prussia orientale. Dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, venne chiamato nell'esercito tedesco e trasferito in Polonia; in seguito venne inserito, come tenente di riserva, nel personale del generale Fedor von Bock, che divenne poi comandante supremo del Gruppo d'Armate Centro

Durante l'attacco tedesco all'Unione Sovietica, Lehndorff divenne testimone oculare di un massacro effettuato dalle Einsatzgruppen contro la popolazione ebraica in un villaggio vicino Barysaŭ. Anche per questo motivo, entrò a far parte dello staff di Henning von Tresckow, che era in prima fila nella resistenza militare contro Adolf Hitler. Come primo tenente nella riserva, Lehndorff lavorò come ufficiale di collegamento per il I distretto di Difesa a Königsberg.

Dopo il fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944, Lehndorff venne arrestato e condannato a morte il 3 settembre dal Volksgerichtshof. Venne impiccato il giorno dopo nel carcere di Plötzensee[2]. Sua moglie, Gottliebe Gräfin von Kalnein (1913-1993)[3] e loro quattro figlie (Marie Eleanore, Vera, Gabriele e Caterina) trascorsero il resto della guerra in un campo di concentramento. La figlia Vera è diventata poi una nota mannequin, tra le prime e più celebri top model mondiali, e attrice, con il nome d'arte di Veruschka.

Note


  1. ^ (EN) Heinrich Graf von Lehndorff-Steinort , su Gedenkstätte Deutscher Widerstand.
  2. ^ (EN) Holocaust Resistance: Execution of Alleged Conspirators in "July 20" Plot , su Jewish Virtual Library.
  3. ^ (DE) Erben von Hitler-Attentäter fordern Kunstwerke zurück , su DiePresse.com.

Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàVIAF (EN35397321  · ISNI (EN0000 0000 8372 248X  · LCCN (ENno2010171698  · GND (DE124730752  · WorldCat Identities (ENlccn-no2010171698








Categorie: Militari tedeschi | Nati nel 1909 | Morti nel 1944 | Nati il 22 giugno | Morti il 4 settembre | Nati a Hannover | Morti a Berlino | Oppositori del nazismo | Militari della Wehrmacht | Persone giustiziate per impiccagione








Data: 20.05.2020 07:29:35 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-by-sa-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.