Impresa ferroviaria


Un’impresa ferroviaria è definita, in Europa, come qualsiasi impresa a statuto privato o pubblico la cui attività principale è rappresentata dalla fornitura di prestazioni di trasporto ferroviario di merci e/o di persone e che garantisce obbligatoriamente la trazione[1].

Indice

Quadro normativo


La necessità di introdurre il concetto di Impresa ferroviaria deriva in Europa dalla necessità individuata di separare i processi di mantenimento e gestione dell'infrastruttura ferroviaria da quelli di esercizio del trasporto, al fine di favorire la concorrenza fra imprese. Tale orientamento si concretizzò con l'emissione della Direttiva 91/440/CEE del Consiglio, del 29 luglio 1991[1].

Una definizione analoga a quella adottata in Europa è utilizzata per regolare l'adesione all'UIC (Union internationale des chemins de fer), nei confronti della quale le imprese ferroviarie, purché di dimensioni idonee, sono considerate “membri attivi”.

Compiti e responsabilità


Le attività delle imprese ferroviarie, che possono operare nel campo del trasporto passeggeri, in quello delle merci o in entrambi, con modalità di accesso a tali settori regolate da ciascun Paese, comprendono le seguenti funzioni:

A ciascuna di queste funzioni corrisponde una specifica figura professionale abilitata (formatore, verificatore, macchinista, capotreno).

Al fine di controllare l'idoneità delle imprese ferroviarie all'assunzione di tali compiti è generalmente in uso un sistema di abilitazioni la cui complessità varia da stato a stato, ma che in generale prevede:

Nell'Unione Europea la licenza di operatore ferroviario (definito "Railway Undertaker") è rilasciata dalle società di gestione dell'infrastruttura o dagli Stati membri, mentre i certificati di sicurezza vengono rilasciati, con modalità che variano da Stato a Stato, delle rispettive agenzie per la sicurezza ferroviaria ("National Safety Autorities") una volta validati i rispettivi sistemi per la gestione della sicurezza rispetto a quanto previsto a livello comunitario e nazionale.

Altre attività


Sovente, in funzione della dimensione di impresa e del modello di business adottato, le imprese ferroviarie assumono ulteriori compiti che non sono propri della loro definizione giuridica ma possono essere svolti anche da soggetti terzi, mediante rapporti contrattuali. Un elenco non esaustivo di tali funzioni comprende:

In Italia


Le imprese interessate allo svolgimento dell'attività d'impresa ferroviaria devono risultare in possesso di un certificato di sicurezza (documento che attesta l'adozione e il mantenimento di un idoneo sistema di gestione della sicurezza) rilasciato ad opera dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, inoltre l'impresa deve essere in possesso della licenza di trasporto ferroviario rilasciata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti[2].

Al 2013 risultavano 40 imprese ferroviarie, su un totale di 65 licenze rilasciate a partire dal 2000[3].

Lo stesso argomento in dettaglio: Imprese ferroviarie italiane.

Note


  1. ^ a b Direttiva 91/440/CEE, articolo 3, op. citata.
  2. ^ >Tale licenza è rilasciata in accordo con le modalità previste dal decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 188 e dal decreto ministeriale 2 febbraio 2011, n.36.
  3. ^ http://www.mit.gov.it/mit/mop_all.php?p_id=07018 Archiviato il 25 dicembre 2014 in Internet Archive. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Imprese ferroviarie titolari di licenza (aggiornamento al 28 gennaio 2013)

Bibliografia


Altri progetti


Controllo di autoritàLCCN (ENsh85110868  · GND (DE4268553-9









Categorie: Società ferroviarie




Data: 20.01.2022 02:37:47 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.