Liliales


Liliales
Lilium pyrenaicum
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Monocotiledoni
Ordine Liliales
Perleb, 1826
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Liliidae
Ordine Liliales
Famiglie

Liliales Perleb, 1826 è un ordine di piante angiosperme monocotiledoni.[1][2]

Indice

Descrizione


Le piante di questo raggruppamento sono prevalentemente perenni, a cormo, bulbose o rizomatose con organi sotterranei commestibili; la maggior parte sono erbacee anche se non mancano le rampicanti (es.:Smilax spp.).

Le foglie sono generalmente lineari parallelinervie anche se in alcune specie possono essere a nervature reticolate come le dicotiledoni.

I fiori possono essere portati in gruppi (ombrelle) sferici, ma possono anche essere singoli. Il colore dei petali (3+3) può essere bianco, giallo, bruno, arancio, rosso, blu o viola, spesso i fiori sono variegati con macchie o strisce di diverso colore.

Spesso sono presenti dei nettari glandulosi sui tepali o sugli stami e ciò rende questi fiori molto ricercati dalle api e altri insetti.

Alcune piante contengono alcaloidi tossici (es.: colchicina), altre sono conosciute come piante orticole.

Distribuzione e habitat


L'ordine ha una distribuzione cosmopolita anche se la distribuzione può essere maggiormente concentrata in uno o più continenti in base alle famiglie considerate. Abbiamo quindi alcune famiglie che sono prevalentemente distribuite nell'emisfero australe (es.: le Colchicaceae nel Sudafrica; le Alstroemeriaceae nel Sud America), altre, come le Liliaceae, sono prevalentemente distribuite nell'emisfero boreale.

Tassonomia


L'ordine comprende circa 1 300 specie suddivise, secondo la classificazione filogenetica, in 10 famiglie:[1][2]

Il Sistema Cronquist (1981) collocava quest'ordine nella sottoclasse Liliidae della classe Liliopsida, attribuendogli le seguenti famiglie (tra parentesi l'attuale collocazione tassonomica):[3]

Alcune specie

Note


  1. ^ a b (EN) Liliales , su Angiosperm Phylogeny Website. URL consultato il 12 dicembre 2021.
  2. ^ a b (EN) The Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the ordines and families of flowering plants: APG IV , in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 181, n. 1, 2016, pp. 1–20.
  3. ^ (EN) Cronquist A., An integrated system of classification of flowering plants , New York, Columbia University Press, 1981, ISBN 9780231038805.

Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàThesaurus BNCF 35383  · LCCN (ENsh85076963  · BNF (FRcb12255347h (data)









Categorie: Liliales




Data: 20.01.2022 01:36:07 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.