Lingua nepalese


Nepalese
नेपाली
Parlato in Nepal
 India
 Bhutan
RegioniAsia meridionale
Locutori
Totale15,8 milioni di parlanti madrelingua (Ethnologue, 2019)
Classifica63
Altre informazioni
ScritturaDevanagari
TipoSOV
Tassonomia
FilogenesiLingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue indoariane
   Lingue pahari
    Nepalese
Statuto ufficiale
Ufficiale in Nepal
Sikkim (India)
Bengala Occidentale (India)
Regolato daAccademia linguistica del Nepal
Codici di classificazione
ISO 639-1ne
ISO 639-2nep
ISO 639-3nep (EN)
Glottolognepa1254 (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
सबै व्यक्तिहरू जन्मजात स्वतन्त्र हुन् ती सबैको समान अधिकार र महत्व छ। निजहरूमा विचार शक्ति र सद्विचार भएकोले निजहरूले आपस्तमा भ्रातृत्वको भावनाबाट व्यवहार गर्नु पर्छ।
Traslitterazione
Sabai vyaktiharū janmajāt svatantra hun tī sabaikō samān adhikār ra mahatva cha. Nijaharūmā vicāraśakti ra sadvicār bhaēkōlē nijaharūlē āpastmā bhrātr̥tvakō bhāvanābāṭ vyavahār garanu parcha.

Il nepalese, detto anche nepali (नेपाली - nepālī) o gorkhali (गोर्खाली - gorkhālī) è una lingua pahari parlata in Nepal, India e Bhutan. Altri nomi sono parbatiya (lingua delle montagne) e khaskura (lingua dei Khas).

Indice

Distribuzione geografica


È una lingua indoeuropea del ramo indoiranico scritta in caratteri devanagari. È parlata, oltre che in Nepal, in India e nel Bhutan meridionale.

I locutori censiti da Ethnologue sono circa 11 milioni in Nepal, 2,5 milioni in India e 256 000 in Bhutan; negli anni successivi, il numero di parlanti totali è cresciuto. Nel 2019, indica 15,8 milioni di parlanti madrelingua (L1).

Lingua ufficiale


È la lingua ufficiale del Nepal.

È una delle 22 lingue ufficialmente riconosciute dall'allegato VIII della Costituzione dell'India.[1] In India è lingua ufficiale in tre suddivisioni del distretto di Darjeeling (Darjeeling, Kalimpong e Kurseong), nel Bengala Occidentale,[2] e nello stato del Sikkim.[3]

Storia


Circa 500 anni fa, la popolazione dei Khas migrò attraverso l'Himalaya, lasciando gli inospitali altipiani del Kham per raggiungere le valli del bacino fluviale del Kali Gandaki, adatte alla coltivazione del riso. Un'importante famiglia si stabilì presso Gorkha, un luogo situato a metà strada circa tra Pokhara e Kathmandu. Sul finire del XVIII secolo, il re di Gorkha Prithvi Narayan Shah riunì un esercito composto da Gurung, Magar e altre tribù delle "colline" sub-himalayane ed iniziò ad intraprendere azioni di conquista dei regni confinanti. Da quando Gorkha sostituì la terra d'origine dei Khas come centro dell'iniziativa politica e militare, la lingua Khaskura fu rinominata Gorkhali (lingua dei Gorkha).

L'intento principale di Prithvi Narayan Shah era di conquistare la ricca ed urbanizzata valle di Kathmandu, luogo che era a quel tempo chiamato Nepal. Egli marciò su Kathmandu nel settembre 1768, ed il Nepal risultava così unificato sotto la sua bandiera.

Da quel momento il Gorkhali venne adottato come lingua nazionale, che cambiò il nome in Nepali per adempiere alla sua nuova funzione.

Frasi ed espressioni


Note


  1. ^ Germano Franceschini e Francesco Misuraca, 1.11. Le lingue del diritto indiano , in India: diritto commerciale, doganale e fiscale, Wolters Kluwer Italia, 2006, p. 16, ISBN 88-217-2356-9.
  2. ^ The Bengal Official Language Act, 1961 , su lawsofindia.org. URL consultato il 26 novembre 2012.
  3. ^ The Sikkim Official Languages Act, 1977 , su lawsofindia.org. URL consultato il 26 novembre 2012.

Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàLCCN (ENsh85090833  · GND (DE4196426-3  · BNF (FRcb12004356v (data)  · NDL (ENJA00568108









Categorie: Lingua nepalese




Data: 24.01.2021 02:56:27 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.