Memoria del mondo - it.LinkFang.org

Memoria del mondo




Memoria del mondo (in inglese Memory of the World) è un programma dell'UNESCO fondato nel 1992 e volto a censire e salvaguardare il patrimonio documentario dell'umanità dai rischi connessi all'amnesia collettiva, alla negligenza, alle ingiurie del tempo e delle condizioni climatiche, dalla distruzione intenzionale e deliberata.[1] Il programma ha come obiettivi: facilitare la conservazione dei documenti, favorirne l'accesso universale e aumentare la consapevolezza diffusa dell'importanza del patrimonio documentario.[1][2][3]

Il programma e l'IAC


Il programma promuove diverse attività di valorizzazione e tutela; la principale è la redazione e il costante aggiornamento di un registro che include documenti di varia natura tra i quali raccolte di testi, manoscritti, spartiti, documenti storici unici, immagini, registrazioni e filmati, tutti segnalati per importanza e caratteristiche di unicità.[1][3] Il programma sfrutta lo stato dell'arte della tecnologia per garantire migliore diffusione e accessibilità dei contenuti inseriti nel registro, attraverso una rete di esperti che si occupano di scambiare informazione e ottenere risorse per la salvaguardia, la digitalizzazione e la divulgazione del materiale.[3]

Ogni organizzazione o individuo ha la possibilità di candidare un bene documentario per essere inserito nel registro del programma. L'International Advisory Committee (IAC), durante i suoi congressi biennali, esamina tutta la documentazione disponibile sulla descrizione del bene, la sua origine, l'importanza nel mondo, nonché l'attuale stato di conservazione.[4][5]

Congressi dell'IAC

La tabella seguente elenca i congressi biennali dell'IAC, tenutisi a partire dal 1993 per discutere e inserire nuovi beni documentari all'interno del registro del programma:

Congresso Anno Luogo Data Presidente dell'IAC Numero di beni discussi Numero di beni inseriti nel registro Note
1993 Pułtusk 12–14 settembre Jean-Pierre Wallot[6] nessuno nessuno [1]
1995 Parigi 3–5 maggio Jean-Pierre Wallot[7] nessuno nessuno [1]
1997 Tashkent 29 settembre–1º ottobre Jean-Pierre Wallot 69 38 [1][7]
Riunione dell'ufficio di presidenza 1998 Londra 4–5 settembre Jean-Pierre Wallot nessuno nessuno [1]
1999 Vienna 10–12 giugno Bendik Rugaas 20 9 [6]
2001 Cheongju 27–29 giugno Bendik Rugaas 42 21 [8]
2003 Danzica 28–30 agosto Ekaterina Genieva 41 23 [3][9]
2005 Lijiang 13–18 giugno Deanna B. Marcum 53 29 [10][11]
2007 Pretoria 11–15 giugno Alissandra Cummins 53 38 [12][13]
2009 Bridgetown 27–31 luglio Roslyn Russell 55 35 [14][15]
10º 2011 Manchester 22–25 maggio Roslyn Russell 84 45 [16]
11º 2013 Gwangju 18–21 giugno Helena Asamoah-Hassan 84 56 [17]
12º 2015 Abu Dhabi 4–6 ottobre Abdulla El Reyes 86 44 [18]
13º 2017 Parigi 24–27 ottobre Abdulla El Reyes 132 78 [19]

Elenco dei beni documentari per paese


Per una lista completa di tutti i beni documentari presenti nel registro è possibile consultare il Memory of the World Register.[20]

Indice
0 - 9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z ?

A

B

C

D

E

F

G

I

K

L

M

N

P

R

S

T

U

V

Note


  1. ^ a b c d e f g (EN) Dato’ Habibah Zon, UNESCO Memory of the World Programme. The Asia-Pacific Strategy , UNESCO (archiviato dall'url originale il 28 febbraio 2005).
  2. ^ (EN) Memory of the World , su en.unesco.org, UNESCO.
  3. ^ a b c d (EN) Roni Amelan, Twenty-three new inscriptions on Memory of the World Register of Documentary Collections [collegamento interrotto], su portal.unesco.org, UNESCO, 1º settembre 2003. URL consultato il 6 settembre 2009.
  4. ^ (EN) Memory of the World: general guidelines to safeguard documentary heritage , su portal.unesco.org, UNESCO (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2016).
  5. ^ (EN) Ray Edmondson, MEMORY OF THE WORLD. GENERAL GUIDELINES TO SAFEGUARD DOCUMENTARY HERITAGE (PDF), UNESCO, febbraio 2002.
  6. ^ a b Fourth Meeting of the International Advisory Committee of the Memory of the World Programme , UNESCO. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2016).
  7. ^ a b Third Meeting of the International Advisory Committee of the Memory of the World Programme , UNESCO. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2016).
  8. ^ Fifth Meeting of the International Advisory Committee of the Memory of the World Programme , UNESCO. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2016).
  9. ^ Sixth Meeting of the International Advisory Committee of the Memory of the World Programme , UNESCO. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2016).
  10. ^ (EN) Twenty-nine new documentary collections inscribed on the Memory of the World Register , su portal.unesco.org, UNESCO, 21 giugno 2005. URL consultato il 6 settembre 2009.
  11. ^ Seventh Meeting of the International Advisory Committee of the Memory of the World Programme , UNESCO. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2015).
  12. ^ (EN) Jasmina Sopova, Thirty-eight new inscriptions for Memory of the World Register , su portal.unesco.org, UNESCO, 20 giugno 2007. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2011).
  13. ^ Eighth Meeting of the International Advisory Committee of the Memory of the World Programme , UNESCO. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2016).
  14. ^ Joie Springer, Thirty-eight new inscriptions for Memory of the World Register , UNESCO, 20 giugno 2007. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2015).
  15. ^ 2009 Nominations , UNESCO. URL consultato il 6 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2009).
  16. ^ MotW IAC, 10th Meeting of the International Advisory Committee Memory of the World Programme Manchester, United Kingdom, 22-25 May 2011 REPORT (PDF), UNESCO, 2011. URL consultato il 10 gennaio 2012.
  17. ^ MotW IAC, 55 new inscriptions on UNESCO Memory of the World Register , UNESCO, 2013. URL consultato il 5 agosto 2013.
  18. ^ MotW IAC, 12th Meeting of the International Advisory Committee , UNESCO, 2015. URL consultato il 29 aprile 2016.
  19. ^ MotW IAC, 13th Meeting of the International Advisory Committee (PDF), UNESCO, 2015. URL consultato il 12 luglio 2018.
  20. ^ (EN) Registered Heritage , su unesco.org, UNESCO. URL consultato il 15 maggio 2016.
  21. ^ L'UNESCO segue le Antille Olandesi anche dopo la loro cancellazione dalla lista delle nazioni. vedi
  22. ^ (EN) [urlhttp://www.loc.gov/rr/geogmap/waldexh.html Universalis Cosmographia Secundum Ptholomaei Traditionem et Americi Vespucii Alioru[m]que Lustrationes,], su loc.gov, Geography and Map Reading Room, Library of Congress).
  23. ^ a b (SE) Silverbibeln utsedd till världsminne av Unesco , su dn.se, Dagens Nyheter, 11 luglio 2011.

Voci correlate


Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàGND (DE4745632-2








Categorie: Memoria del mondo | Liste di storia








Data: 21.05.2020 04:55:02 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-by-sa-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.