Parere


Un parere è l'opinione su determinate circostanze o sulla condotta da seguire espressa, sotto forma di giudizio, su richiesta di altri. Nel diritto è l'atto giuridico con il quale viene manifestato tale giudizio.

Indice

Pareri nell'ambito di procedimenti


Nella fase istruttoria di un procedimento, soprattutto amministrativo, l'organo competente (detto organo attivo) può o, in certi casi, deve acquisire il parere di un altro organo, di solito collegiale (detto organo consultivo), per decidere con cognizione di causa.

Il parere acquisto nel corso del procedimento non è provvedimento ma atto endoprocedimentale, reso in esito ad un subprocedimento avviato dalla richiesta dell'organo attivo. Se consente all'organo attivo di decidere con cognizione di causa, soprattutto quando la decisione richiede conoscenze specialistiche di cui non dispone, d'altro canto rappresenta anche un appesantimento procedurale, dilatando i tempi per la conclusione del procedimento.

Quest'ultima considerazione ha indotto il legislatore italiano, nell'ambito delle riforme apportate al sistema amministrativo sul finire del XX secolo, a ridurre drasticamente i casi di parere obbligatorio nell'ambito del procedimento amministrativo, in precedenza piuttosto frequenti (si pensi alle norme che imponevano agli organi delle amministrazioni statale di richiedere, per numerosi atti, il parere del Consiglio di Stato).

Pareri facoltativi, obbligatori e vincolanti

Il parere acquisto nel corso del procedimento può essere:[1]

Sono dunque possibili le quattro combinazioni:

  1. facoltativo e vincolante (posso richiederlo o non richiederlo, ma se lo richiedo mi devo conformare)
  2. obbligatorio e vincolante (devo richiederlo e mi devo conformare)
  3. facoltativo e non vincolante (posso richiederlo o non richiederlo, se lo richiedo non ho l'obbligo di conformarmi)
  4. obbligatorio e non vincolante (devo richiederlo, ma non ho l'obbligo di conformarmi)[2]

Va aggiunto che:

Pareri di legittimità, tecnici e di opportunità

Quanto al contenuto, il parere acquisito nel corso del procedimento può essere:

Nella pratica la distinzione non è sempre agevole perché il diritto positivo può configurare pareri a contenuto misto.

Note


  1. ^ Alcuni autori adottano una classificazione tripartita: pareri obbligatori, facoltativi e vincolanti, fondendo i doveri della richiesta con i doveri della decisione conforme
  2. ^ http://archivio.digitpa.gov.it/notizie/pareri-sui-contratti-ict-dell-agenzia-l-italia-digitale Pareri AGID sui contratti ICT
  3. ^ V. ad es. Cons. St., Sez. VI, 11 novembre 1992, n. 872

Voci correlate


Altri progetti











Categorie: Teoria del diritto | Atti amministrativi




Data: 05.10.2021 10:58:27 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.