Sporadi Equatoriali


Sporadi Equatoriali
Line Islands
Aono Raina
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Pacifico
Coordinate
ArcipelagoSporadi Equatoriali
Superficie503,91 km²
Altitudine massima12
(collina di Joe su Christmas) m s.l.m.
Geografia politica
Stato Kiribati
 Stati Uniti
Demografia
Abitanti10 483 (2015)
Cartografia
voci di isole presenti su Wikipedia

Le Sporadi Equatoriali, note anche come isole della Linea, sono una catena di isole nel Pacifico centro-orientale costituita da otto atolli, tre isole singole e una scogliera corallina sommersa. La superficie totale delle isole è di poco inferiore a 504 km².

Indice

Storia


Furono scoperte in parte sia da Ferdinando Magellano, come Isole Infortunate[1], da Hernando de Grijalva nel 1537 come Acea[2], che forse da Pedro Fernandes de Queirós nel 1606. Acea fu riscoperta nel corso del terzo viaggio il 24 dicembre 1777 da James Cook e ribattezzata Christmas Island (ora anche Kiritimati), mentre l'ultima ad essere scoperta fu Malden, avvistata nel 1825. Gran parte delle Sporadi Equatoriali entrarono teoricamente in possesso degli Stati Uniti ai termini del Guano Islands Act del 1856; Kingman Reef, l'isola di Jarvis e l'atollo di Palmyra sono tuttora possedimenti degli Stati Uniti e ognuno di essi costituisce una distinta area insulare degli Stati Uniti, mentre le altre isole furono territorio britannico dal 1888 al 1979, quando entrarono a far parte dello stato insulare delle Kiribati.

Popolazione


Quando furono scoperte dagli europei, le Sporadi Equatoriali erano disabitate, ma sono state trovate prove della presenza di antichi insediamenti polinesiani. A partire dall'inizio del XX secolo, tuttavia, alcuni abitanti della colonia delle Isole Gilbert ed Ellice furono trasferiti qui per essere impiegati nella produzione della copra. Oggi tre isole sono permanentemente abitate da 10 483 persone, secondo il censimento del 2015 (nel 2010 erano 9 236), che vengono generalmente chiamati gilbertesi e sono governati da tre consigli locali. Sull'atollo di Palmyra si trova una stazione di ricerca con personale variabile.

Geografia


Le Sporadi Equatoriali formano una catena di isole di 2334 km (in linea retta da Kingman Reef all'isola di Flint) allungata da nord-ovest a sud-est, che inizia 718 km a nord dell'Equatore e termina 1273 km a sud di esso.

Elenco delle isole da nord a sud

Atollo/Isola/Scogliera corallina Isola
km²
Laguna
km²
Scoperta Coordinate Popolazione
(Censimento del 2015)[3]
Stato
Sporadi Equatoriali settentrionali
Kingman Reef 0,01 60 1798 Stati Uniti
Atollo di Palmyra 3,90 8 1798 Stati Uniti
Teraina (Washington) 14,20 2[4] 1798 1 712 Kiribati
Tabuaeran (Fanning) 33,70 110 1798 2 315 Kiribati
Isola Christmas (Kiritimati) 384,40 324 1537-1777 6 456 Kiribati
Sporadi Equatoriali centrali
Jarvis 4,50 1821 Stati Uniti
Malden 39,30 13[4] 1825 Kiribati
Filippo Reef 1,50 1886 Zona economica esclusiva
Starbuck 16,20 4[4] 1823 Kiribati
Sporadi Equatoriali meridionali
Millennium Island 3,76 6,3 1521?-1795 Kiribati
Vostok 0,24 1820 Kiribati
Flint 3,20 0,01[4] 1801 Kiribati
Sporadi Equatoriali 503,41 542 10 483

Dal momento che la linea internazionale del cambio di data raggiunge qui il suo punto più orientale, le Sporadi Equatoriali, e precisamente l'atollo di Carolina, sono il primo luogo ad assistere all'alba del nuovo anno. L'atollo di Carolina viene oggi chiamato atollo del Millennio e l'isola lunga principale dell'atollo è nota dal 2001 come Millennium Island, per il fatto di essere stato il primo luogo del pianeta ad aver visto la prima alba del XXI secolo e del III millennio il 1º gennaio 2001.

Flora e fauna


Poiché queste isole sono relativamente remote, costituiscono un importante santuario per gli uccelli marini. Sulle Sporadi Equatoriali si trovano alcune delle più grandi colonie di uccelli del mondo, in particolare a Palmyra (sula piedirossi), Christmas (berta cuneata) e Starbuck (sterna fuligginosa). Inoltre, si trovano qui anche specie di uccelli terrestri come la rara ed endemica cannaiola di Christmas. Il granchio ladro ha qui le sue più grandi popolazioni al mondo. Per quanto riguarda i mammiferi, il ratto polinesiano fu probabilmente portato su alcune isole delle Sporadi dai coloni polinesiani. La raccolta del guano, le piantagioni di palma da cocco e i mammiferi importati, tuttavia, causarono gravi danni alla fauna e alla flora originarie - solo cani di sesso maschile sono ora autorizzati a Kiribati; ad esempio, sopravvivono oggi solamente pochi tratti di foresta originaria di alberi di Pisonia. A parte Kingman Reef, che si innalza a malapena sul livello del mare, solo l'isola di Vostok è quasi del tutto incontaminata. Molte delle isole appartenenti a Kiribati sono state dichiarate Wildlife Sanctuary dalle Nazioni Unite, mentre le isole di proprietà degli Stati Uniti appartengono ai Pacific Island Wildlife Refuges e sono sotto il controllo dello U. S. Fish & Wildlife Service.

Note


  1. ^ Antonio Pigafetta, Relazione del primo viaggio intorno al mondo, 1524.
  2. ^ H.E. Maude, On Islands and Men, 1968, Melbourne.
  3. ^ 2015 Population and Housing Census. Volume 1. Bairiki, September 2016 .
  4. ^ a b c d Parte della superficie occupata dalla laguna è compresa in quella dell'isola della colonna precedente, in quanto non ha alcun legame con il mare ed è pertanto considerata come acque interne.

Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàVIAF (EN83148570459024310197









Categorie: Isole dell'oceano Pacifico | Isole delle Kiribati




Data: 18.11.2021 06:14:07 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.