Stati italiani dal Congresso di Vienna all'unità d'Italia - it.LinkFang.org

Stati italiani dal Congresso di Vienna all'unità d'Italia




Suddivisione politica dell'Italia dal Congresso di Vienna (1815) all'unità d'Italia (1861):[1]

Bandiera Nome Capitale Dinastia regnante
oppure forma di governo
Arco cronologico
Regno di Sardegna Torino Savoia 1814-1861
Principato di Monaco Monaco Grimaldi 1815-oggi
Regno Lombardo-Veneto Milano (1815-1859)
Venezia (1859-1866)
Asburgo-Lorena
(dipendenza dell'Impero austriaco)
1815-1859
(formalmente termina nel 1866)
Ducato di Parma e Piacenza Parma Asburgo-Lorena (1814-1847)
Borbone-Parma (1847-1859)
1814-1859
Ducato di Modena e Reggio Modena Austria-Este 1815-1859
Ducato di Massa e Carrara Massa Este 1815-1829
Ducato di Lucca Lucca Borbone-Parma 1815-1847
Granducato di Toscana Firenze Asburgo-Lorena 1815-1859
Repubblica di San Marino San Marino Repubblica 1291-oggi
Repubblica di Cospaia Cospaia Repubblica 1815-1826
Stato Pontificio Roma Governo Papale 1814-1870
Regno di Napoli Napoli Borbone-Napoli 1815-1816
Regno di Sicilia Palermo Borbone-Napoli 1734-1816
Regno delle Due Sicilie Palermo (1816-1817)
Napoli (1817-1861)
Borbone-Napoli 1816-1861

Inoltre, nel corso dei moti del 1830-1831 e del 1848 e nel 1859, proclamarono la propria indipendenza:

Bandiera Nome Capitale Dinastia regnante
oppure forma di governo
Arco cronologico
Province Unite Italiane Bologna Repubblica 1831
Governo provvisorio di Milano Milano Repubblica 1848
Stato di Sicilia Palermo Monarchia 1848-1849
Repubblica di San Marco Venezia Repubblica 1848-1849
Repubblica Toscana Firenze Repubblica 1849
Repubblica Romana Roma Repubblica 1849
Province Unite del Centro Italia Modena e Firenze Confederazione 1859-1860
Governo provvisorio della Toscana Firenze Monarchia 1859-1860

Ultimi monarchi regnanti prima della nascita del Regno d'Italia


Lo stesso argomento in dettaglio: Proclamazione del Regno d'Italia.
Stato Nome Ritratto Data di nascita Regno Note
Inizio Fine

Regno di Sardegna
Vittorio Emanuele II di Savoia 14 marzo 1820 24 marzo 1849 17 marzo 1861 Nominato Re d'Italia il 17 marzo 1861 a Torino, morì a Roma il 9 gennaio 1878.

Regno Lombardo-Veneto
(Impero d'Austria)
Francesco Giuseppe I d'Asburgo-Lorena 18 agosto 1830 2 dicembre 1848 12 ottobre 1866 Conservò il titolo di Imperatore d'Austria e Re Apostolico d'Ungheria, morì a Vienna il 21 novembre 1916.

Ducato di Parma e Piacenza
Roberto I di Borbone-Parma 9 luglio 1848 27 marzo 1854 9 giugno 1859 Governò assieme alla madre Luisa Maria di Borbone-Francia (1819-1864), morì a Viareggio il 16 novembre 1907.

Ducato di Modena e Reggio
Francesco V d'Asburgo-Este 1º giugno 1819 21 gennaio 1846 11 giugno 1859 Morì in esilio a Vienna il 20 novembre 1875.

Granducato di Toscana
Ferdinando IV d'Asburgo-Lorena 10 giugno 1835 21 luglio 1859 15 marzo 1860 Non regnò mai effettivamente. Morì in esilio a Salisburgo il 17 gennaio 1908.

Stato Pontificio
Papa Pio IX 13 maggio 1792 21 gennaio 1846 9 ottobre 1870[2] Perse il potere temporale, si ritirò all'interno della Città del Vaticano dove morì il 7 febbraio 1878.

Regno delle Due Sicilie
Francesco II di Borbone 16 gennaio 1836 22 maggio 1859 20 marzo 1861 Morì in esilio a Arco[3] il 27 dicembre 1894.

Note


  1. ^ Italia 1815. La restaurazione del Congresso di Vienna, in Percorsi, p. 334.
  2. ^ R.D. 9 ottobre 1870, n° 5903.
  3. ^ Allora parte del Tirolo austroungarico.

Bibliografia










Categorie: Liste di storia | Antichi Stati italiani








Data: 21.05.2020 07:34:01 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-by-sa-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.