Tre dipartimenti e sei ministeri


Il sistema burocratico dei c.d. "Tre Dipartimenti e Sei Ministeri" (三省 六部S, Sān Shěng Liù BùP) fu la principale struttura di governo centrale nella Cina imperiale dalla dinastia Sui (581–618) alla dinastia Yuan (1271–1368). Fu anche usato dai regni di Balhae (698–926) e Goryeo (918–1392) in Manciuria e Corea e molto probabilmente dalla dinastia Lý (1009–1225) e dalla dinastia Trần (1225–1400) in Vietnam.
Il sistema dei "Tre dipartimenti e sei ministeri" sostituì il precedente sistema dei "Tre signori e nove ministri" reato dai Qin alla fine del III secolo a.C..

I "tre dipartimenti" erano gli uffici di alto livello dell'amministrazione:

I primi due si unirono in un unico organo, la Segreteria-Cancelleria, durante la tarda dinastia Tang, la dinastia Song e Goryeo.

I "sei ministeri" (o "sei consigli") erano organi amministrativi diretti dello stato:

I ministeri rispondevano al Dipartimento degli Affari di Stato fino alla dinastia Yuan.

I tre dipartimenti furono aboliti dalla dinastia Ming con la creazione del c.d. "Gran Segretariato"[1], mentre i sei ministeri, direttamente controllati dall'imperatore[2], vennero mantenuti dai Ming come dai Qing. La stessa cosa avvenne sia in Vietnam sia in Corea.

Indice

Storia


Prima dell'istituzione dei "Tre dipartimenti e dei sei ministeri", la struttura amministrativa centrale delle dinastie Qin (221-206 a.C.) e Han era il sistema dei "Tre signori e nove ministri" (三公 九卿S, Sāngōng JiǔqīngP) che prevedeva già uffici svolgenti le stesse funzioni dei "tre dipartimenti" successivi. Il passaggio verso i Tre dipartimenti propriamente detti fu graduale ed interessò diverse amministrazioni di diverse dinastie cinesi:

Spettò all'imperatore Tai Zong (regno 626-649) della dinastia Tang (618-907) racchiudere in una nuova forma di governo le forme burocratiche evolutesi nel corso dei secoli precedenti codificando il sistema dei Tre dipartimenti e sei ministeri che avrebbe funto da modello in Cina, tanto quanto in Corea, Giappone e Vietnam, nei secoli successivi[4].
Il sistema perdurò sino al principio della dinastia Ming. Nel 1380, Hongwu fece condannare a morte il suo cancelliere, il potente e corrotto Hu Weiyong, dopodiché abolì l'ufficio della Cancelleria, passando poi a creare il Gran Segretariato (內閣T, NèigéP) che accorpò su di sé le funzioni dei tre dipartimenti[1] riconfigurandosi quale mero strumento di controllo diretto dell'imperatore sui Sei ministeri che invece persistettero[2].

Tre dipartimenti


I dipartimenti erano retti da Segretari/Cancellieri (宰相S, ZǎixiàngP)[6] che si riunivano periodicamente nella "Sala degli Affari di Stato" (政事堂S, Zhengshi TangP) fisicamente ubicata presso la Cancelleria[7].

Sei ministeri


Tradizionalmente, i Ministeri erano noti anche come "consigli". Erano retti da un Ministro/Segretario (尚書S, ShàngshūP) assistito da due Vice-Ministri/Segretari (侍郎S, ShìlángP). Al fianco dei Ministeri operano specifici Uffici (S, SīP) responsabili della messa in atto di specifiche mansioni burocratiche.

Al tempo dei Ming, una volta aboliti i Dipartimenti, i Ministeri erano interpellati dall'Imperatore nel Palazzo della Suprema Armonia della Città Proibita, luogo deputato alla discussione degli affari di stato[13].

Altri dipartimenti


A parte rispetto ai "tre dipartimenti" ce ne erano altri tre uguali nello status ma raramente coinvolti nell'amministrazione dello stato:

Note


  1. ^ a b Hucker 1958, p. 27.
  2. ^ a b Qian 1996, pp. 669-670.
  3. ^ Lu 2008, p. 235.
  4. ^ Ebrey-Walthall-Palais 2006, p. 91.
  5. ^ Mote 1999, pp. 477-478.
  6. ^ (ZH) Tong Zhongshu Menxia Pingzhangshi [collegamento interrotto], su Encyclopedia of China..
  7. ^ Zizhi Tongjian.
  8. ^ Hucker 1958, p. 32.
  9. ^ Hucker 1958, pp. 33-35.
  10. ^ Hucker 1958, p. 35.
  11. ^ a b Hucker 1958, p. 36.
  12. ^ Hucker 1958, p. 33.
  13. ^ (EN) Yu Z, Palaces of the Forbidden City, Viking, 1984, p. 253, ISBN 0-670-53721-7.

Bibliografia


Fonti

Studi

Voci correlate











Categorie: Governo dell'Impero cinese




Data: 05.10.2021 03:11:05 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.