UEFA Women's Champions League 2010-2011


UEFA Women's Champions League 2010-2011
Competizione UEFA Women's Champions League
Sport Calcio
Edizione 10ª
Organizzatore UEFA
Date dal 5 agosto 2010
al 26 maggio 2011
Partecipanti 51
Nazioni 43
Risultati
Vincitore Olympique Lione
(1º titolo)
Secondo Turbine Potsdam
Statistiche
Miglior marcatore Inka Grings (11)
Incontri disputati 103
Gol segnati 473 (4,59 per incontro)
Cronologia della competizione
2009-2010 2011-2012

La UEFA Women's Champions League 2010-2011 è stata la seconda edizione della UEFA Women's Champions League e la decima edizione del torneo europeo femminile di calcio per club organizzato dalla Union of European Football Associations (UEFA) e destinato alle formazioni vincitrici dei massimi campionati nazionali d'Europa. Il torneo è stato vinto per la prima volta dalle francesi dell'Olympique Lione, che nella finale giocata allo stadio Craven Cottage di Londra hanno sconfitto le tedesche del Turbine Potsdam nella riedizione della finale dell'edizione 2009-2010[1].

Indice

Formato


Partecipano al torneo 2010-2011 un totale di 51 squadre provenienti da 43 diverse federazioni affiliate alla UEFA. Il Turbine Potsdam ha partecipato come squadra campione in carica e come squadra vincitrice della Frauen-Bundesliga 2009-2010. Rispetto all'edizione 2009-2010 è assente la squadra rappresentante della federazione maltese.

Il torneo si compone di due fasi: una prima fase a gironi e una fase finale ad eliminazione diretta. Accedono direttamente alla fase a eliminazione diretta la squadra campione in carica e le squadre campioni nazionali appartenenti alle prime 23 federazioni secondo il ranking UEFA[2][3]. Alla prima fase a gironi accedono le squadre seconde classificate delle prime otto federazioni e le squadre campioni nazionali appartenenti alle restanti 20 federazioni secondo il ranking UEFA[2][3]. Le squadre vincenti i sette gironi della prima fase e le due migliori seconde accedono alla fase ad eliminazione diretta, il cui primo turno sono i sedicesimi di finale. La finale si gioca in gara unica allo stadio Craven Cottage di Londra, in Inghilterra[1].

Turno Andata Ritorno
Fase di qualificazione dal 5 al 10 agosto 2010
Sedicesimi di finale 22-23 settembre 2010 13-14 ottobre 2010
Ottavi di finale 3-4 novembre 2010 10-11 novembre 2010
Quarti di finale 16-17 marzo 2010 23-24 marzo 2010
Semifinali 9-10 aprile 2010 16-17 aprile 2010
Finale 26 maggio 2011

Ranking


Per l'edizione 2010-2011 della UEFA Women's Champions League alle squadre sono stati assegnati i posti in base al loro coefficiente all'anno 2009, il quale tiene conto delle loro prestazioni in competizioni europee dalla stagione 2004-2005 a quella 2008-2009[3].

Pos. Federazione Coeff. Sq.
1 Germania 74,000 2
2 Svezia 67,500
3 Francia 49,000
4 Russia 48,000
5 Inghilterra 48,000
6 Danimarca 32,000
7 Italia 28,500
8 Islanda 28,000
9 Norvegia 27,000 1
10 Spagna 19,500
11 Paesi Bassi 18,000
12 Bielorussia 18,000
13 Austria 16,500
14 Repubblica Ceca 16,500
15 Kazakistan 15,000
Pos. Federazione Coeff. Sq.
16 Belgio 15,000 1
17 Polonia 13,500
18 Svizzera 13,000
19 Ucraina 12,000
20 Serbia 10,000
21 Finlandia 8,500
22 Ungheria 8,500
23 Grecia 8,500
24 Scozia 7,500
25 Romania 7,500
26 Portogallo 7,000
27 Bosnia ed Erzegovina 7,000
28 Israele 6,500
29 Slovenia 5,500
30 Bulgaria 5,500
Pos. Federazione Coeff. Sq.
31 Moldavia 5,500 1
32 Lituania 4,500
33 Slovacchia 3,500
34 Galles 3,500
35 Irlanda 3,000
36 Croazia 2,500
37 Fær Øer 2,500
38 Azerbaijan 2,000 (NI)
39 Macedonia 2,500 1
40 Irlanda del Nord 1,000
41 Estonia 0,000
42 Cipro 0,000
43 Georgia 0,000
44 Malta 0,000 (NI)
(NP) Turchia 0,000 1

Legenda:

Squadre partecipanti


La seguente lista contiene le squadre qualificate per il torneo[2]. Con DT è indicata la detentrice del titolo, con CN la squadra campione nazionale, con la seconda classificata.

Fase ad eliminazione diretta
Turbine Potsdam (DT) Linköping (CN) Olympique Lione (CN) Zvezda Perm' (CN)
Arsenal (CN) Fortuna Hjørring (CN) Torres (CN) Valur (CN)
Røa (CN) Rayo Vallecano (CN) AZ Alkmaar (CN) FK Zorka-BDU (CN)
Neulengbach (CN) Sparta Praga (CN) CSHVSM Kairat (CN) Sint-Truiden (CN)
Unia Racibórz (CN) Zurigo (CN) Lehenda Černihiv (CN) Mašinac (CN)
Åland United (CN) MTK Budapest (CN) PAOK Salonicco (CN)
Fase di qualificazione
FCR 2001 Duisburg (2ª) Umeå IK (2ª) Juvisy (2ª) Rossijanka (2ª)
Everton (2ª) Brøndby (2ª) Bardolino Verona () Breiðablik (2ª)
Glasgow City (CN) FCM Târgu Mureș (CN) 1º Dezembro (CN) SFK 2000 (CN)
ASA Tel Aviv (CN) Krka (CN) NSA Sofia (CN) Roma Calfa (CN)
Gintra Universitetas (CN) Slovan Bratislava (CN) Swansea City (CN) St Francis (CN)
Osijek (CN) KÍ Klaksvík (CN) Gazi Üniversitesi (CN) Borec Veles (CN)
Crusaders Newtownabbey (CN) Apollon Limassol (CN) Levadia Tallinn (CN) Baia Zugdidi (CN)

Fase di qualificazione


Il sorteggio per la fase di qualificazione si è tenuto il 23 giugno 2010. Le partite dei singoli gironi sono state ospitate da una delle quattro squadre, indicata in corsivo.

Gruppo A

Gare disputate a Copenaghen (Danimarca).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Brøndby 9 3 3 0 0 21 0 +21
2. NSA Sofia 6 3 2 0 1 11 3 +8
3. Roma Calfa 1 3 0 1 2 3 13 -10
4. Gazi Üniversitesi 1 3 0 1 2 3 22 -19
5 agosto 2010 NSA Sofia 7 - 0 Gazi Üniversitesi
5 agosto 2010 Brøndby 6 - 0 Roma Calfa
7 agosto 2010 Brøndby 12 - 0 Gazi Üniversitesi
7 agosto 2010 Roma Calfa 0 - 4 NSA Sofia
10 agosto 2010 NSA Sofia 0 - 3 Brøndby
10 agosto 2010 Gazi Üniversitesi 3 - 3 Roma Calfa

Gruppo B

Gare disputate a Šiauliai e a Pakruojis (Lituania).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Everton 9 3 3 0 0 23 0 +23
2. Gintra Universitetas 4 3 1 1 1 4 7 -3
3. KÍ Klaksvík 4 3 1 1 1 2 6 -4
4. Borec Veles 0 3 0 0 3 0 16 -16
5 agosto 2010 Everton 6 - 0 KÍ Klaksvík
5 agosto 2010 Gintra Universitetas 4 - 0 Borec Veles
7 agosto 2010 Everton 10 - 0 Borec Veles
7 agosto 2010 KÍ Klaksvík 0 - 0 Gintra Universitetas
10 agosto 2010 Gintra Universitetas 0 - 7 Everton
10 agosto 2010 Borec Veles 0 - 2 KÍ Klaksvík

Gruppo C

Gare disputate a Larnaca e a Limassol (Cipro).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Apollon Limassol 9 3 3 0 0 13 2 +11
2. Umeå IK 6 3 2 0 1 5 4 +1
3. ASA Tel Aviv 3 3 1 0 2 3 7 -4
4. SFK 2000 0 3 0 0 3 2 10 -8
5 agosto 2010 Umeå IK 3 - 0 ASA Tel Aviv
5 agosto 2010 SFK 2000 1 - 6 Apollon Limassol
7 agosto 2010 Umeå IK 1 - 4 Apollon Limassol
7 agosto 2010 ASA Tel Aviv 3 - 1 SFK 2000
10 agosto 2010 SFK 2000 0 - 1 Umeå IK
10 agosto 2010 Apollon Limassol 3 - 0 ASA Tel Aviv

Gruppo D

Gare disputate a Kópavogur e a Reykjavík (Islanda).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Juvisy 7 3 2 1 0 20 4 +16
2. Breiðablik 7 3 2 1 0 18 4 +14
3. FCM Târgu Mureș 3 3 1 0 2 3 13 -10
4. Levadia Tallinn 0 3 0 0 3 2 22 -20
5 agosto 2010 Juvisy 5 - 1 FCM Târgu Mureș
5 agosto 2010 Breiðablik 8 - 1 Levadia Tallinn
7 agosto 2010 Juvisy 12 - 0 Levadia Tallinn
7 agosto 2010 FCM Târgu Mureș 0 - 7 Breiðablik
10 agosto 2010 Breiðablik 3 - 3 Juvisy
10 agosto 2010 Levadia Tallinn 1 - 2 FCM Târgu Mureș

Gruppo E

Gare disputate a Krško e a Ivančna Gorica (Slovenia).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bardolino Verona 9 3 3 0 0 14 1 +13
2. Krka 6 3 2 0 1 9 4 +5
3. Swansea City 3 3 1 0 2 2 12 -10
4. Baia Zugdidi 0 3 0 0 3 1 9 -8
5 agosto 2010 Bardolino Verona 7 - 0 Swansea City
8 agosto 2010 Krka 4 - 0[4] Baia Zugdidi
7 agosto 2010 Bardolino Verona 3 - 0 Baia Zugdidi
7 agosto 2010 Swansea City 0 - 4 Krka
10 agosto 2010 Krka 1 - 4 Bardolino Verona
10 agosto 2010 Baia Zugdidi 1 - 2 Swansea City

Gruppo F

Gare disputate a Osijek e a Vinkovci (Croazia).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Rossijanka 9 3 3 0 0 18 1 +17
2. St Francis 6 3 2 0 1 9 13 -4
3. 1º Dezembro 3 3 1 0 2 6 9 -3
4. Osijek 0 3 0 0 3 4 14 -10
5 agosto 2010 Rossijanka 5 - 0 Osijek
5 agosto 2010 1º Dezembro 1 - 4 St Francis
7 agosto 2010 Rossijanka 9 - 0 St Francis
7 agosto 2010 Osijek 1 - 4 1º Dezembro
10 agosto 2010 1º Dezembro 1 - 4 Rossijanka
10 agosto 2010 St Francis 5 - 3 Osijek

Gruppo G

Gare disputate a Ballymena, a Dungannon e a Castledawson (Irlanda del Nord).

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. FCR 2001 Duisburg 9 3 3 0 0 13 1 +12
2. Glasgow City 6 3 2 0 1 12 4 +8
3. Slovan Bratislava 3 3 1 0 2 1 7 -6
4. Crusaders Newtownabbey Strikers 0 3 0 0 3 1 15 -14
5 agosto 2010 FCR 2001 Duisburg 3 - 0 Slovan Bratislava
5 agosto 2010 Glasgow City 8 - 0 Crusaders Newtownabbey Strikers
7 agosto 2010 FCR 2001 Duisburg 6 - 1 Crusaders Newtownabbey Strikers
7 agosto 2010 Slovan Bratislava 0 - 4 Glasgow City
10 agosto 2010 Glasgow City 0 - 4 FCR 2001 Duisburg
10 agosto 2010 Crusaders Newtownabbey Strikers 0 - 1 Slovan Bratislava

Ranking delle seconde classificate

Alla fase ad eliminazione diretta accedono, oltre alle prime classificate dei sette gruppi, anche le due migliori seconde. La graduatoria delle seconde considera solamente le partite disputate contro la prima e la terza del girone.

Gr. Squadra Pt G V N P GF GS DR
D Breiðablik 4 2 1 1 0 10 3 +7
E Krka 3 2 1 0 1 5 4 +1
A NSA Sofia 3 2 1 0 1 4 3 +1
C Umeå IK 3 2 1 0 1 4 4 0
G Glasgow City 3 2 1 0 1 4 4 0
F St Francis 3 2 1 0 1 4 10 -6
F Gintra Universitetas 1 2 0 1 1 0 7 -7

Fase ad eliminazione diretta


Sedicesimi di finale

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Sint-Truiden 0 – 10 Sparta Praga 0 – 3 0 – 7
Lehenda Černihiv 1 – 7 Rossijanka 1 – 3 0 – 4
Mašinac 1 – 12 Arsenal 1 – 3 0 – 9
CSHVSM Kairat 0 – 11 FCR 2001 Duisburg 0 – 5 0 – 6
MTK Budapest 1 – 7 Everton 0 – 0 1 – 7
Breiðablik 0 – 9 Juvisy 0 – 3 0 – 6
PAOK Salonicco 1 – 3 Neulengbach 1 – 0 0 – 3
Krka 0 – 12 Linköping 0 – 7 0 – 5
Rayo Vallecano 4 – 1 Valur 3 – 0 1 – 1
Åland United 0 – 15 Turbine Potsdam 0 – 9 0 – 6
AZ Alkmaar 1 – 10 Olympique Lione 1 – 2 0 – 8
FK Zorka-BDU 1 – 2 Røa 1 – 2 0 – 0
Fortuna Hjørring 14 – 1 Bardolino Verona 8 – 0 6 – 1
Unia Racibórz 2 – 2 (g.f.c.) Brøndby 1 – 2 1 – 0
Apollon Limassol 2 – 4 Zvezda Perm' 1 – 2 1 – 2
Zurigo 3 – 7 Torres 2 – 3 1 – 4

Ottavi di finale

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
FCR 2001 Duisburg 7 – 2 Fortuna Hjørring 4 – 2 3 – 0
Rayo Vallecano 3 – 4 Arsenal 2 – 0 1 – 4
Rossijanka 1 – 11 Olympique Lione 1 – 6 0 – 5
Brøndby 2 – 5 Everton 1 – 4 1 – 1
Torres 3 – 4 Juvisy 1 – 2 2 – 2 (d.t.s.)
Turbine Potsdam 16 – 0 Neulengbach 7 – 0 9 – 0
Linköping 3 – 0 Sparta Praga 2 – 0 1 – 0
Røa 1 – 5 Zvezda Perm' 1 – 1 0 – 4

Quarti di finale

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Zvezda Perm' 0 – 1 Olympique Lione 0 – 0 0 – 1
Arsenal 3 – 3 (g.f.c.) Linköping 1 – 1 2 – 2
Everton 2 – 5 FCR 2001 Duisburg 1 – 3 1 – 2
Juvisy 2 – 9 Turbine Potsdam 0 – 3 2 – 6

Semifinali

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Olympique Lione 5 – 2 Arsenal 2 – 0 3 – 2
FCR 2001 Duisburg 2 – 3 Turbine Potsdam 2 – 2 0 – 1

Finale

Londra
26 maggio 2011, ore 21:00 CEST
Olympique Lione 2 – 0
referto
Turbine PotsdamCraven Cottage (14 303 spett.)
Arbitro:  Dagmar Damkova

Olympique Lione
Turbine Potsdam
Olympique Lione:
P 26 Sarah Bouhaddi
D 3 Wendie Renard
D 5 Laura Georges
D 20 Sabrina Viguier
C 6 Amandine Henry
C 10 Louisa Nécib 55’
C 11 Shirley Cruz Traña
C 18 Sonia Bompastor (c)
C 23 Camille Abily 60’
A 8 Lotta Schelin
A 12 Élodie Thomis 73’
A disposizione:
P 1 Véronique Pons
C 4 Ingvild Stensland
A 7 Sandrine Brétigny
C 9 Eugénie Le Sommer 73’
C 15 Aurélie Kaci
C 21 Lara Dickenmann 55’
A 25 Amel Majri
Allenatore:
Patrice Lair
Turbine Potsdam:
P 24 Anna Felicitas Sarholz
D 4 Babett Peter
D 8 Josephine Henning
D 15 Inka Wesely
D 20 Bianca Schmidt
C 7 Isabel Kerschowski
C 10 Fatmire Bajramaj
C 14 Jennifer Zietz (c)
C 16 Viola Odebrecht
A 21 Tabea Kemme
A 31 Anja Mittag
A disposizione:
P 1 Desirée Schumann
D 2 Kristin Demann
D 5 Daniela Löwenberg
C 6 Marie-Louise Bagehorn
A 9 Jessica Wich
C 11 Jennifer Cramer
D 19 Corina Schröder
Allenatore:
Bernd Schröder

Player of the Match:
Camille Abily (O. Lione)[5]

Assistenti di gioco:
Adriana Šecová
Lucie Ratajová
Quarto uomo:
Jana Adámková

Statistiche


Classifica marcatori

Solo per la fase ad eliminazione diretta.

Gol Minuti giocati Giocatore Squadra
11 630' Inka Grings FCR 2001 Duisburg
9 600' Yuki Nagasato Turbine Potsdam
9 745' Lotta Schelin Olympique Lione
8 708' Anja Mittag Turbine Potsdam
7 360' Cathrine Paaske-Sørensen Fortuna Hjørring
5 382' Eugénie Le Sommier Olympique Lione
5 439' Brooke Chaplen Everton
5 567' Laëtitia Tonazzi Juvisy
5 617' Lara Dickenmann Olympique Lione
5 691' Fatmire Bajramaj Turbine Potsdam
4 314' Kosovare Asllani Linköping
4 390' Elisa Camporese Torres
4 540' Linda Sällström Linköping
4 586' Bianca Schmidt Turbine Potsdam
4 686' Rachel Yankey Arsenal

Note


  1. ^ a b Lione, la prima volta della Francia , UEFA.
  2. ^ a b c (EN) Potsdam lead 2010/11 lineup , UEFA, 14 giugno 2010. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  3. ^ a b c (EN) UEFA Women's Champions League places for the 2010/11 season (PDF), UEFA.
  4. ^ Partita rinviata dal 5 all'8 agosto per impraticabilità del campo.
  5. ^ (EN) Paul Saffer e Markus Juchem, Star turn Abily elated by Lyon triumph , su UEFA.com, Union of European Football Associations, 27 maggio 2011. URL consultato il 1º luglio 2011.

Voci correlate


Collegamenti esterni











Categorie: Calcio nel 2010 | Calcio nel 2011 | UEFA Women's Champions League




Data: 28.11.2020 02:50:53 CET

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.