Zhao Mengfu


Zhao Mengfu[1] (趙孟頫T, Zhào MèngfǔP, Chao Meng-FuW, zi: Zǐáng (子昂S); 12541322) è stato un pittore e calligrafo cinese, vissuto durante la dinastia Yuan.

Indice

Biografia


Fu raccomandato dal censore capo Cheng Jufu a pagare un'udienza coll'imperatore mongolo Kublai Khan nel 1286 nella capitale Yuan Dadu, ma non gli era stata conferita una carica di rilievo. Tuttavia il suo lavoro fu molto apprezzato più tardi dall'imperatore d'ispirazione confuciana Buyantu Khan. Zhao fu membro dell'Accademia mongola di scienze.[2] Discendete della famiglia della dinastia Song, svolse il ruolo di segraterio del Ministero della Guerra e alto funzionario di corte.

Si sposò con Guan Daosheng, un'abile poeta, pittrice e calligrafa.

Fu membro e direttore dell'accademia di pittura Hanlin

Il suo rifiuto della raffinatezza caratteristica dei suoi contemporanei in favore dello stile più rozzo e crudo dell'VIII secolo è considerato alla base della rivoluzione artistica che sarebbe sfociata nella moderna pittura cinese paesaggistica. È particolarmente noto per i suoi quadri di cavalli (Il cavallo sfuggito, Capra e pecora). Zhao, invece d'orgainzzare i dipinti in uno schema di primo piano, piano medio e sfondo, depone uno strato di piano medio a varie altezze creando così un senso di profondità; questo schema d'organizzazione dei piani rende i suoi dipinti molto semplici. Questa è la caratteristica che spesso viene valutata nel suo stile.

Tra le sue opere è da ritenersi celebre il rotolo raffigurante la scena dell'allontanamento di Wen Chi dallo sposo, impreziosita da una coralità di figure partecipanti all'atto.

Zhao e Guan Daosheng ebbero molti figli; uno di questi fu Zhao Yong, che divenne un famoso pittore e calligrafo. È anche il nonno materno di Wang Meng, un altro famoso pittore. Zhao Mengfu è legato allo scrittore della tarda dinastia Ming Zhao Yiguang e a suo figlio Zhao Jun.

La residenza di Zhao Mengfu a Huzhou, Zhejiang, è stata trasformata in un museo, e aperto al pubblico dal 2012. In suo onore è stato battezzato il cratere Chao Meng-Fu, sulla superficie di Mercurio.

Note


  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Zhao" è il cognome.
  2. ^ Zhou Mi, translator Ankeney Weitz, Zhou Mi's Record of Clouds and Mist Passing Before One's Eyes: An Annotated Translation , vol. 2, Brill, p. 165, ISBN 90-04-12605-8. URL consultato il 5 marzo 2013.

Altri progetti


Collegamenti esterni


Controllo di autoritàVIAF (EN50532127  · ISNI (EN0000 0000 8050 1999  · Europeana agent/base/149842  · LCCN (ENn80125431  · GND (DE13588960X  · BNF (FRcb16570764g (data)  · ULAN (EN500121418  · NLA (EN36730921  · BAV (EN495/69491  · CERL cnp01146510  · NDL (ENJA00256910  · WorldCat Identities (ENlccn-n80125431









Categorie: Pittori cinesi | Pittori del XIII secolo | Pittori del XIV secolo | Nati nel 1254 | Morti nel 1322 | Funzionari cinesi




Data: 05.10.2021 12:18:19 CEST

Sorgente: Wikipedia (Autori [Cronologia])    Licenza: CC-BY-SA-3.0

Modifiche: Tutte le immagini e la maggior parte degli elementi di design correlati a questi sono stati rimossi. Alcune icone sono state sostituite da FontAwesome-Icons. Alcuni modelli sono stati rimossi (come "l'articolo ha bisogno di espansione) o assegnati (come" note "). Le classi CSS sono state rimosse o armonizzate.
Sono stati rimossi i collegamenti specifici di Wikipedia che non portano a un articolo o una categoria (come "Redlink", "collegamenti alla pagina di modifica", "collegamenti a portali"). Ogni collegamento esterno ha un'icona FontAwesome aggiuntiva. Oltre ad alcuni piccoli cambiamenti di design, sono stati rimossi i media container, le mappe, i box di navigazione, le versioni vocali e i geoformati.

Notare che Poiché il dato contenuto viene automaticamente prelevato da Wikipedia in un determinato momento, una verifica manuale è stata e non è possibile. Pertanto LinkFang.org non garantisce l'accuratezza e l'attualità del contenuto acquisito. Se ci sono informazioni che al momento sono sbagliate o che hanno una visualizzazione imprecisa, non esitate a Contattaci: e-mail.
Guarda anche: Impronta & Politica sulla riservatezza.